La Rivoluzione francese

La Rivoluzione francese

AUTORE: F./Richet, D. Furet

PAGINE: 656

CODICE PRODOTTO: 875161

EDIZIONE: LATERZA

PREZZO EDITORE: 25.00 €

PREZZO OFFERTA: 16.00 €



La magistrale ricostruzione dell'evento che ha inaugurato l'etÓ contemporanea

Dalla Francia di Luigi XVI agli inizi dell'etÓ napoleonica: le origini, i personaggi, gli eventi di un momento storico cruciale.

Il 14 luglio 1789, giorno della presa della Bastiglia e data simbolo della Rivoluzione francese, rappresenta uno spartiacque fondamentale nella storia dell'Occidente, spalancando le porte alla democrazia moderna. Il saggio ricolloca i fatti avvenuti in Francia nel pi¨ ampio contesto europeo e ne individua i germi nella profonda rivoluzione culturale ed etica che a partire dal XIV secolo vede emergere nuovi modi di vivere, dando spazio alle diverse rivoluzioni che i vari ceti sociali condussero al suo interno. Una narrazione vivace e articolata, in cui il Terrore passa in secondo piano rispetto all┐Assemblea Costituente e al Direttorio, e Marat e Robespierre cedono il passo ai protagonisti del nuovo corso "borghese", che getterÓ le basi di un mondo diverso e di una nuova societÓ.

Franšois Furet (1927-1997) Ŕ stato direttore del Centro di ricerche storiche all┐╔cole Pratique des Hautes ╔tudes en Sciences Sociales di Parigi, ha diretto l┐Institut Raymond Aron e insegnato all┐UniversitÓ di Chicago. Tra i suoi libri: La democrazia in Europa (con R. Dahrendorf e B. Geremek), Critica della Rivoluzione francese e L┐uomo romantico (a cura di).

Denis Richet (1927-1989) dopo aver insegnato alla Sorbona e all┐UniversitÓ di Tours, Ŕ stato Directeur d┐Útudes all┐╔cole des Hautes ╔tudes en Sciences Sociales di Parigi. Tra i suoi libri: Lo spirito delle istituzioni. Esperienze costituzionali nella Francia moderna.

"Non deve forse l'Europa all'espansionismo rivoluzionario, con le sue devastazioni, la sua barbarie e le sue ruberie, la travagliata nascita della societÓ nuova di cui era gravida?"