Ogni parola che sapevo

Ogni parola che sapevo

AUTORE: Andrea Vianello

PAGINE: 180

CODICE PRODOTTO: 872721

EDIZIONE: MONDADORI

PREZZO EDITORE: 18.00 €

PREZZO OFFERTA: 11.52 €



"Ho voluto dar voce a chi non ne ha. È un viaggio che si può affrontare"

L'ictus, la riabilitazione, la guarigione: un percorso lungo e faticoso, che il giornalista racconta tra sofferenza e ironia.

Cadere in un buco e perdersi. È ciò che accade al giornalista televisivo Andrea Vianello la mattina in cui, cercando di usare la mano destra per fare colazione, si rende conto di non riuscire a muoverla. Nemmeno le parole rispondono ai comandi: sa ciò che vuole dire ma dalla sua bocca escono solo suoni sconnessi. Parecchie ore (e un¿operazione) dopo scoprirà di aver rischiato la vita a causa di un ictus e di aver perso non solo la capacità di parlare, ma anche molte delle parole che conosceva e che rappresentavano il suo ¿strumento¿ di lavoro. Comincia da qui un lungo percorso riabilitativo che, dai meandri della sanità pubblica, sospesa fra eccellenza e disagi, lo condurrà a riappropriarsi delle proprie facoltà perdute, da quelle linguistiche ad altre più banali, come per esempio mangiare un uovo sodo. Un cammino accidentato e faticoso, ma sempre pieno di positività, che l¿autore condivide con il suo pubblico e soprattutto con quanti, finiti nel ¿buco¿, possono riuscire a tornare alla luce.

Leggerlo perché...
... regala speranza con il racconto di una battaglia che si può combattere, e vincere.

Andrea Vianello (Roma, 1961) è giornalista professionista e conduttore radiofonico e televisivo (tra i suoi programmi Radio anch¿io, Mi manda Rai Tre, Agorà, Rabona). È stato direttore di Rai Tre.

«Il passo è quello dei grandi narratori che sanno mescolare tragedia e ironia».
La Stampa