Nome d'arte Doris Brilli

Nome d'arte Doris Brilli

AUTORE: Andrea Vitali

PAGINE: 264

CODICE PRODOTTO: 848168

EDIZIONE: GARZANTI

PREZZO EDITORE: 18.60 €

PREZZO OFFERTA: 11.90 €



La prima, gustosissima indagine del maresciallo Maccadò

Fresco di nomina, Ernesto Maccadò affronta un caso delicato dai risvolti piccanti. E il paese mormora.



Siamo nel 1928, in piena epoca fascista, e il maresciallo Maccadò è appena giunto a Bellano dall´entroterra calabro con la moglie Maristella. Il giovane militare non vede l´ora di mettersi alla prova in casi che possano dargli un po´ di lustro e l´occasione si presenta con la vicenda di Desolina Berilli, in arte Doris Brilli, che, pizzicata dai carabinieri di Milano per schiamazzi notturni, è stata rispedita a Bellano. Le ragioni della fuga, del ritrovamento e del ritorno della Berilli, di professione ballerina, sono misteriose. E, come spesso accade, il vero e il verosimile rimbalzano da una finestra all´altra, mescolandosi alle chiacchiere di paese. Quando la vicenda della Berilli s´intreccia a quella di Giannetta Passanò, ecco che il caso si fa spinoso: la storia sta per svelare piccanti (e scandalosi) risvolti passionali.

"Andrea Vitali è un raro caso di narratore che mette d´accordo pubblico e critica".
la Repubblica

Andrea Vitali è nato a Bellano, sul lago di Como, nel 1956. Medico di professione, ha coltivato da sempre la passione per la scrittura esordendo nel 1989 con il romanzo Il procuratore. Amatissimo da pubblico e critica, ha ricevuto premi prestigiosi, tra cui il Bancarella, il Campiello-Sezione Giuria dei Letterati, il Premio Boccaccio per l´opera omnia. Tra i suoi romanzi più recenti, Quattro sberle benedette, A cantare fu il cane e Bello, elegante e con la fede al dito.